Sette motivi per visitare la Giordania in una settimana

107
0
Jordan Petra Desert
Jordan Petra Desert (c) Can Stock Photo / demerzel21

Viaggio. Quel verbo che nasconde molto più di una parola composta da sei lettere. Avventure, esperienze, cultura, arricchimento personale ... Ci sono molte cose che un viaggio può significare per una persona, specialmente se scopre luoghi enigmatici, che catturano la sua anima per tutto ciò che attende i suoi angoli, le sue località, la sua gente. Viaggio è un modo di scrivere nel libro della vita e non c'è modo migliore per riempire pagine e pagine che visitare luoghi che hanno molto da offrire.

Se questo è il tuo obiettivo, scrivi questa destinazione sul tuo elenco: Giordania. La sua storia, i suoi monumenti, le sue riserve naturali e persino i suoi centri termali, sono alcuni dei motivi per cui vale la pena vivere un'avventura in questo paese. Il modo migliore per conoscere la Giordania è attraverso un viaggio pianificato e organizzato, e per questo un'opzione ideale è controllare i circuiti TierraSinai, sito web dove puoi trovare diverse alternative per l'appetito di ogni viaggiatore desideroso di cultura e conoscenza di altri costumi e modi di vivere.

Questa piccola nazione mediorientale ha acquisito rilevanza come obiettivo per i turisti negli ultimi anni per tutto ciò che ha da condividere con coloro che cercano più di un semplice viaggio di vacanza. Quelle persone che, per più di qualche giorno di disconnessione, vogliono visitare luoghi che lasciano un segno nella loro memoria, che segnano un prima e un dopo e rendere quel viaggio un piacevole ricordo da conservare per tutta la vita.

Cosa vedere in Giordania in una settimana?

Storia, cultura, arte, gastronomia ... Ci sono molte ragioni per cui visitare Giordania per diversi giorni e conoscere le loro abitudini e il loro stile di vita. Deserti, città antiche, leggende sotto studi scientifici o persino castelli costituiscono un lungo elenco di raccomandazioni da vedere o da apprezzare in questo paese. Con sufficiente organizzazione, una settimana può essere un periodo ideale per immergersi in luoghi idilliaci.

Jerash, assolutamente da vedere

Solo sapendo che il suo soprannome è "la Pompei dell'Asia" è possibile farsi un'idea dell'importanza della città di Jerash. È una città romana, una delle più antiche che si possano trovare in Oriente ma, a sua volta, una delle meglio conservate. Perché? Perché fino agli anni '20 del XNUMX ° secolo rimase nascosto sotto le sabbie del deserto. Ammirare punti come Oval Plaza o Hadrian's Arch sarà la chiave per comprendere le dimensioni di Jerash.

Petra, la città rosa

Con il soprannome di la "città rosa" o "la città perduta", Petra è una tappa obbligatoria di qualsiasi piano di viaggio in Giordania. Più di 2000 anni, questa città ha una storia interessante come punto di riferimento sulle rotte commerciali sin dalla sua fondazione. Inoltre, scoprire enclavi come il Tesoro, il Monastero e la sezione finale della gola Siq è un vero piacere per gli occhi. C'è la possibilità di percorrere itinerari fino a 12 chilometri per scoprire Petra nella sua interezza e spiegare la sua bellezza e importanza storica.

Wadi Rum, la notte nel deserto

Se esiste un deserto particolare al mondo, è il deserto del Wadi Rum in Giordania. Stiamo parlando di un deserto montuoso che si trova a 1.600 metri sul livello del mare. I tour in jeep sono disponibili per ammirare angoli come dune, gole o persino autentici ponti di pietra. Inoltre, un'esperienza unica sarà passare la notte in tenda per ammirare un cielo pulito e spettacolare pieno di stelle.

Amman, la città bianca

Siamo arrivati ​​ad Amman, conosciuta anche come la "città bianca", un'enclave che ha l'onore di essere la capitale di questo paese e che fa una notevole differenza all'interno del territorio stesso. Come capitale, è una metropoli che unisce storia e tradizione con modernità. Si può vedere nell'architettura che presentano le costruzioni più recenti, in contrasto con gli edifici storici. Il colore bianco è quello che predomina in questa città situata su sette colline.

Castello di Karak, una fortezza enigmatica

Passeggiare tra i deserti della Giordania può diventare perfettamente un percorso tra castelli, ma ce ne sono diversi che sono interessanti da visitare. Il più imponente e meglio conservato è il Castello di Karak, che può essere scoperto sulla strada tra città come Petra e Amman. Fondamentalmente eIl castello di Karak è una fortezza di circa 1.000 metri di altitudine costruito nel Medioevo per proteggere le rotte commerciali con i territori limitrofi.

Aqaba, un porto unico

La Giordania confina con due mari: il Mar Morto e il Mar Rosso, ed è proprio in quest'ultimo che possiamo trovare l'unico porto dell'intero paese. Parliamo di Aqaba, una città turistica che di solito è il punto finale di qualsiasi viaggio programmato in Giordania. Ad Aqaba è possibile gustare appieno la gastronomia giordana, una grande offerta commerciale e il relax di essere al mare.

Il Mar Rosso, le acque di un possibile miracolo

Precisamente, Aqaba è il punto di connessione perfetto con il Mar Rosso, noto anche come "Mar de los Juncos" o "Mar de las Cañas". Nel porto di Aqaba sono disponibili tutti i tipi di attività da praticare in acqua sia per i turisti che per la popolazione. Uno dei più popolari è l'immersione o lo snorkeling, con cui è possibile godersi un fondale ricco di sfumature, pieno di vita con coralli, tartarughe e tutti i tipi di fauna come il pesce rosso.