Rose, guida turistica della città spagnola: tutto di base ed essenziale

2580
0

Guida turistica della città spagnola di Roses con tutte le basi e gli elementi essenziali.

Per gli amanti del turismo la città di ROSES, situata a 40 km dal confine con la Francia. Se il tuo piano di viaggio è in aereo, la tua prima tappa sarebbe l'aeroporto di Gerona, situato a 70 km dalla città. Da questo punto dovresti iniziare un tour terrestre, impiegherai poco più di un'ora. Lì troverai una città con circa 15000 abitanti, una popolazione che aumenta di cinque volte in estate, raggiungendo circa 90.000 persone.

Como vez è un sito turistico per eccellenza. Il clima della città è di natura mediterranea con temperature medie superiori ai 30 ° C durante i mesi estivi.

Roses ha una spiaggia nel centro della città, in cui si può osservare la sua grande ampiezza, estensione e frequentazione da parte dei turisti, in quanto le caratteristiche principali della spiaggia sono la sua sabbia fine e il basso fondale ideale per la pratica sportiva nautico e per la famiglia. Andando ad est della spiaggia centrale si trova il porto di Roses, che è destinato all'attività di pesca e che rifornisce l'intera regione, poiché la sua capacità operativa logistica è ad alto volume, questo misurato in quantità di catture come in numero di imbarcazioni che possono essere ospitate nelle sue strutture.

Un'altra delle spiagge importanti della città è Canyelles Petites, situata a una distanza di circa 3 km dal centro urbano di Roses, è un paradiso riparato dal vento, la comunità che vi risiede e lavora è orgogliosa poiché ottiene annualmente il Premio Bandiera Blu assegnato dalla Comunità Europea, riconoscimento che genera un elevato afflusso turistico nel periodo estivo

Tuttavia, se ti sposti di circa 2 chilometri a est da questo punto, troverai La Playa Almadraba con i suoi 300 metri di sabbia fine e le sue acque di un blu turchese intenso, che ti faranno provare la sensazione di voler rimanere lì. Piuttosto, la passeggiata per la città è essenziale.

Ma in materia culturale Roses ospita tracce di tempi diversi, essendo un importante luogo archeologico, poiché ha un grande deposito dei resti dell'antica città greca di Rhode, una tappa obbligata per gli esperti in questo settore della scienza. Ma la città non ha trascurato i turisti amanti della natura che non possono perdersi Il Parco Naturale di Aiguamolls del Empordà, che ti offre un'area con grandi distese di canneti, lagune costiere e un panorama sensazionale se si osserva il gran numero di uccelli migratori che vi si accalcano desiderosi di nutrirsi. In questo posto puoi nutrirti di aria pura, che accenderà la tua anima e i tuoi sentimenti mentre vivi un tramonto in un paradiso terrestre così spettacolare.

Non possiamo ignorare l'escursione in barca, potete recarvi nella vicina città di Cadaques, residenza del pittore Salvador Dal, e per la sua imponente bellezza è stata l'ispirazione di diversi artisti di spicco in tutto il mondo.

Tra le principali opere architettoniche e siti di interesse di Roses, spicca la Chiesa Parrocchiale di Santa María, fu consacrata nel 1976, costruita sui resti del precedente tempio del Monastero di Santa María de Rosas, la Cittadella di Rosas, lì troverai un interessante museo di interpretazione , Punto di vista di Santa Rosa de Puig Rom, che ti offre una vista magnanima e romantica impressionante, se si tratta di visitarla con il tuo partner. Da lì osserverai l'intero golfo e l'intera pianura.

Una volta a Roses, puoi fare una passeggiata attraverso il Castello di Bufalaranya, il Castello del Trinidad, il complesso megalitico delle rose tra gli altri. Allo stesso modo troverai attività marittime come kayak, parasailing, kitesurf, immersioni, tra le altre.

Ma non possiamo mettere da parte ciò che ci dà energia per svolgere tutte le attività precedenti, se il cibo, ovviamente per la sua posizione geografica, la sua cucina è a base di pesce fresco e frutti di mare. Uno dei suoi piatti tradizionali e rappresentativi è il Fish Suquet de Roses, e il riconoscimento internazionale non si è fatto attendere, visto che c'è la casa dello chef Ferran Adrià, che con il suo ristorante El Bulli, è considerato da diversi anni il miglior ristorante del mondo.

Anche caro amico, puoi accedere al turismo escursionistico uno dei percorsi più interessanti è il Percorso degli Olivares, della durata di circa 2 ore, questo inizia e finisce all'ingresso dell'urbanizzazione di Mas Oliva. Arrivati ​​al punto di partenza, abbiamo iniziato a percorrere il primo tratto, abbiamo preso la via Oslo parallela al torrente Ginjolers, il più prominente all'interno del comune di Roses. Terminato il tratto di asfalto, iniziamo l'escursione tra oliveti allineati, lì assisteremo al processo di estrazione di uno degli oli più pregiati, attribuito al buon clima della regione e ad una terra fertile. Dando uno sguardo alla vallata si scorge, sullo sfondo, l'Alzeda, dominante la pianura e ancora abitata.

Avvicinandoci al primo incrocio di quattro sentieri, potremo scorgere a destra il sentiero che ci porterà all'olivo centenario delle Rose, un albero imponente e maestoso, composto da un imponente tronco che ne dimostra la solennità e la persistenza negli anni. Tornando al punto in cui ci siamo incrociati per visitare un monumento naturale così emblematico, in linea retta, a una distanza di circa 200 metri, ci sarà un altro incrocio di strade, se svoltiamo a destra troveremo un altro albero di interesse locale: il Pi d'en Rahola pino imponente e grande.

Tornati sulla strada principale, passeremo tra uliveti che ci mostrano l'importanza di questa coltura in passato. Oggi questa coltura è considerata patrimonio naturale, culturale e sociale delle rose. Alla fine del percorso troveremo la strada asfaltata per tornare al punto di partenza.

Quindi caro viaggiatore che se per qualche motivo vuoi goderti la tua vacanza, senza dubbio dovrebbe essere data l'opportunità di visitare la città.

[jbox color = "blue" vgradient = "# fdfeff | # bae3ff" title = "Ti è piaciuto questo articolo?"] Bene, ti chiediamo solo di condividerlo nel in cima all'articolo  Hai pulsanti per condividerlo google plus, facebook, twitter, pinterest, ecc ... [/ jbox]
Vota questo post

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.