Bonn È stata la capitale della Repubblica Federale Tedesca (FRG) fino al 1990, anno in cui Berlino È stata nuovamente capitale della Germania dopo il processo di riunificazione, e ha ospitato la sede del governo fino al 1999. Oggi questa città, situata nello stato federale del Nord Reno-Westfalia e molto vicina a Colonia, conta qualcosa in più di 300.000 abitanti

Bonn è la città natale del compositore Ludwig van Beethoven ed è una città con un marcato carattere universitario. L'Università di Bonn, infatti, è una delle più prestigiose della Germania e annovera tra i suoi personaggi illustri come Karl Marx e sette premi Nobel. Ma l'ex capitale della RFT è anche una città dove si può godere della natura grazie alla presenza del fiume Reno e dalla quale si possono fare bellissime gite giornaliere.

Scopri cosa fare a Bonn e dintorni grazie a AUTO FELICE, uno dei migliori comparatori di autonoleggio in Europa.

// //

Storia di Bonn: una città di duemila anni

Bonn ha celebrato il suo 2000 anniversario nel 1989, un fatto che spiega la sua lunga storia. Dicono che i popoli celtici già abitassero questa zona sulle rive del Reno e che, in seguito, i romani costruirono le prime infrastrutture in una zona chiamata bonna intorno al 12 aC

La città in quanto tale nacque intorno al 9 aC quando fu stabilito un campo legionario romano a nord di Bonn. Più tardi, con l'ascesa dell'Impero Carolingio, Bonn divenne un importante centro religioso e fu rasa al suolo due volte nell'882 dC in diverse schermaglie vichinghe nell'area della Renania.

Nel corso dei secoli XIII e XVIII fu istituita in Bonn la residenza dei principi elettori arcivescovi di Colonia. Fu in quegli anni, quando la città conobbe un grande splendore architettonico, quando furono costruiti edifici emblematici come il Bonner Münster (Cattedrale di San Martino), il castello di Popelsdorf o la sede principale dell'università.

Dopo la sconfitta di Napoleone nel 1815, in Europa si stabilirono nuovi equilibri. Di conseguenza, Bonn passò in mani prussiane. Fu allora, nel 1818, che il re Federico Guglielmo III di Prussia fondò l'Università di Bonn, che divenne uno dei centri accademici più importanti del regno. In effetti, era il luogo preferito dai reali per studiare.

Dopo l'IGM, soldati canadesi, britannici e francesi si stabilirono a Bonn. In epoca nazista molti cittadini della città, oppositori politici ed ebrei in stragrande maggioranza, subirono le politiche di sterminio o dovettero andare in esilio.

La divisione della Germania in RFT e DDR (Repubblica Democratica Tedesca) dopo la seconda guerra mondiale, ha portato con sé la capitale del paese in questa città. Nel 1949, su iniziativa di Konrad Adenauer e contro le aspettative, Bonn divenne capitale contro la candidatura di Francoforte. Di conseguenza, in città si sviluppò una grande attività diplomatica, poiché attirò le ambasciate di un gran numero di paesi, ed economicamente, quando in città si stabilirono grandi compagnie statali come Deutsche Post (Correos) e Deutsche Telekom.

Fino ad oggi Bonn continua a mantenere un grande prestigio a livello diplomatico. La città è la sede delle Nazioni Unite in Germania e il centro della politica ambientale internazionale sviluppata da questo organismo in tutto il mondo.

// //

Qual è il momento migliore per andare a Bonn?

Bonn è una delle città con il clima più temperato di tutta la Germania. In inverno le temperature rimangono stabili e quasi un paio di volte all'anno nevica. In luglio e agosto invece si registra una media di 18°C. Uno dei motivi del clima mite di Bonn è dovuto alla presenza del Reno, che aiuta ad attutire il freddo d'inverno e il caldo d'estate.

Le periodi migliori per viaggiare a Bonn sono primavera-estate e autunno. Salvo eccezioni, la temperatura durante la primavera e l'estate è abbastanza piacevole e non piove troppo, fatto che permette di godersi le rive del Reno e le aree verdi della città. Dal canto suo, in autunno la città acquista una maestosità difficile da descrivere e palpabile nelle diverse foreste intorno al Reno.

Bonn - Centro città di notte in inverno
Bonn - Centro città di notte in inverno
(c) Può foto d'archivio

Come arrivare a Bonn

Raggiungi Bonn in aereo: è una delle migliori opzioni. Poco più di 15 minuti di macchina è il Aeroporto di Colonia-Bonn, verso il quale vola un numero significativo di compagnie dalle principali città spagnole. Un'altra opzione è quella di volare all'aeroporto internazionale di Dusseldorf, da cui Bonn è raggiungibile in meno di un'ora e mezza con un'auto a noleggio.

Raggiungi Bonn in treno: Bonn è raggiungibile anche in treno, grazie alla sua buona posizione nell'Europa centrale. Bonn è ben collegata a città come Berlino, Amburgo, Amsterdam e Parigi

Raggiungi Bonn guidare: è una buona opzione grazie alla vasta rete di autostrade.Se hai un'auto a noleggio, Bonn può diventare il centro nevralgico da cui partire per visitare un gran numero di città vicine come Colonia, Dusseldorf, Dortmund, Königswinter o Coblenza.

Come muoversi a Bonn

Muoversi a Bonn è facile in quanto è una città molto maneggevole che non ha lunghe distanze.

  • Muoversi a Bonn nel sistema di trasporto pubblico: la Stadtwerke Bonn (SVB) o sistema di trasporto pubblico è costituito da metropolitana (u-Bahn), tram (S-Bahn), treni e autobus. I prezzi per il biglietto singolo sono compresi tra 1,70 e 2,10 euro, a seconda della zona in cui si viaggia.
  • Muoversi a Bonn guidare: È l'opzione migliore quando si desidera fare escursioni lungo la valle del Reno e visitare città come Königswinter o Coblenza. È molto facile noleggiare un'auto a Bonn, grazie alla presenza di un gran numero di compagnie locali e internazionali. Se vuoi puoi confrontare tutte le offerte delle aziende presenti tramite AUTO FELICE.
  • Muoversi a Bonn in bicicletta: Bonn è una città pianeggiante che invita gli abitanti a usare la bicicletta quando arriva il bel tempo. Puoi raggiungere quasi ogni punto della città in soli 20 minuti. Inoltre, sono disponibili servizi privati ​​di noleggio biciclette.
Bonn - Palazzo Poppelsdorf
Bonn - Palazzo Poppelsdorf
(c) Può foto d'archivio

Cosa visitare a Bonn

Se decidi di recarti a Bonn, questi sono i luoghi da non perdere:

  • Il Museo di Storia Contemporanea della Germania: ha una delle migliori mostre di storia contemporanea del paese e, ogni semestre, puoi goderti mostre sulla cultura e la società attuale del paese tedesco.
  • Rheinaue Park: sulle rive del Reno, è un luogo perfetto per godersi la natura, passeggiare, correre o fare un barbecue vicino ai suoi laghi.
  • La casa di Beethoven: luogo dove è nato il compositore e che è dedicato alla sua vita.
  • Il Bonner Münster: in stile romanico, è il principale tempio cattolico di Bonn.
  • Altes Rathaus: l'antico municipio nella cui piazza si tiene ogni giorno un mercatino delle pulci.
  • L'Orto Botanico: ha come emblema l'Amorphophallus titanum.
  • Il Zoologisches Museum Konig: un museo zoologico per i più piccoli.
  • Castello di Popelsdorf: commissionato da Clemente Augusto di Baviera e attualmente di proprietà dell'università.
  • La Bundeskunsthalle o sala espositiva d'arte.
  • Lo Sterntor: resto delle mura medievali.
  • L'Arithmeum: museo di storia della matematica.

Passeggiate e natura a Bonn

Una delle cose migliori di Bonn sta passeggiando per il centro della città. Il carattere aperto della sua gente ti inviterà a godere di un centro abbastanza ben conservato che ha un gran numero di negozi, ristoranti e bar. Se il tempo è buono, non esitate a prendere un gelato o un bönnsch o kölsch, le birre locali. Inoltre, sapevi che Bonn è una delle città della Germania con il maggior numero di ristoranti di cucina internazionale per persona?

La cultura è senza dubbio una grande attrazione a Bonn e l'esistenza di un gran numero di musei lo conferma. Esiste infatti una zona della città chiamata Museumsmeile, o miglio dei musei.

Un'altra delle attrazioni di Bonn, è senza dubbio il Reno e tutta la natura che lo circonda. Il Parco Rheinaue ne è un esempio, ma merita una visita anche il monte Drachenfels (Dragon Rock) a Königswinter. Lì si possono ammirare i vigneti che si arrampicano sul fianco della collina e i resti del castello, da cui si intravede buona parte della valle del Reno che passa per Bonn e Colonia.

4.5/5 - (245 voti)

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.