4 curiosità del cammino di Santiago de Compostela

940
0
4 curiosità sulla strada per Santiago de Compostela
4 Curiosità della strada per Santiago de Compostela @https: //pixabay.com/es/photos/s%C3%ADbolo-shell-espa%C3%B1a-europa-1586312/

Chi non ha mai sentito parlare delle diverse fasi ed esperienze del Cammino di Santiago? Sicuramente tutti, ma pochi sono quelli che conosceranno tutte le curiosità che vi parleremo dopo.

Presta attenzione perché alcune di queste curiosità di fare la strada per Santiago possono farti cambiare i tuoi programmi di vacanza per questa estate e iscriverti all'esperienza di godere dei diversi percorsi e percorsi di pellegrinaggio verso la città della Galizia.

Curiosità del Camino de Santiago che dovresti conoscere

300 anni senza conoscere l'apostolo Santiago

La storia narra che nel 1558 l'arcivescovo San Clemente ordinò di nascondere i resti dell'apostolo Santiago, a causa della paura degli attacchi dei pirati e del saccheggio di Francis Drake.

Così bene questo lavoro fu fatto per nascondere i resti dell'apostolo Santiago, che furono persi per più di 300 anni, fino a quando nel 1878 durante alcuni lavori di riforma della cattedrale, i resti dell'apostolo furono ritrovati all'interno dell'altare maggiore dalla cattedrale stessa.

Da dove vengono le frecce gialle che segnano la Via di Santiago?

Oggi è noto e noto che il Camino de Santiago nei suoi numerosi aspetti è segnato e indicato da frecce gialle come quelle che puoi vedere nell'immagine, ma pochi sanno che queste frecce hanno iniziato ad apparire negli anni '80 in il ventesimo secolo da parte dei camminatori che lo fecero per facilitare la strada e le indicazioni per i pellegrini successivi, poiché a quel tempo la strada non aveva la fama che ha oggi.

Va anche notato che due grandi piloti di questi segni in primo luogo erano Elías Valiña, che a quel tempo era il sacerdote di O Cebreiro e Andrés Muñoz che era il presidente dell'Associazione degli amici del Camino de Santiago.

Requisiti per ottenere la Compostela alla fine della strada

Per chi non lo sapesse, la Compostela è l'unico documento con cui è possibile dimostrare di aver realizzato il Cammino di Santiago per devozione, per voto o per misericordia (devozione affettiva, voti vel pietatis causa).

Non è altro che una piccola pergamena che dimostra che sei arrivato a Santiago de Compostela dopo aver camminato o camminato almeno gli ultimi 100 chilometri o gli ultimi 200 chilometri in bicicletta. Per dimostrare che sono stati fatti, è necessario presentare i posti di ciascuno degli ostelli o siti accreditati lungo la strada.

La Compostela è una pergamena che ti sarà data solo se affermi di aver fatto la strada per scopi religiosi, poiché se gli scopi sono altri, il documento che ti daranno sarà civile e non religioso (certificato di benvenuto nella città di Compostela)

Chi è stato il primo pellegrino?

Questo è qualcosa che non può mai essere accertato e confermato con certezza, ma oggi gli studi garantiscono che è un Gotescalco, arcivescovo di Le Puy.

Si dice che lo abbia fatto alla francese accompagnato da un gran numero di persone e che a seguito di questa esperienza sono state segnalate più persone per compiere questo pellegrinaggio per motivi puramente religiosi. Qualcosa che oggi ha provocato un'attrazione turistica più di quanti ne abbia la Spagna.

Vota questo post

Lascia un commento

Inserisci il tuo commento!
Inserisci qui il tuo nome

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.